Il fondo per acquario. Ghiaia o sabbia?

Condividi:

La scelta del fondo per acquario è tra le più importanti poichè condizionerà alcune scelte successive.

Scegliere il fondo per acquario è una delle operazioni principali in fase di allestimento, anche perchè una volta allestito il tutto, tornare indietro significa rifare tutto da zero.

Fondo per acquario

Il fondo per acquario è parte dell’allestimento

Che tu voglia inserire piante vere o meno, qualsiasi fondo va bene ma devi fare attenzione ai pesci che vorrai allevare. Il consiglio è comunque di cercare di immaginare l’allestimento dell’acquario nel modo più realistico possibile. Evita quindi fondi dai colori assurdi come blu, rosso, verde, giallo canarino o gli ultimi arrivati fluorescenti.

ACQUARIO SANO, affiliato Amazon, ti invita a visitare il catalogo di prodotti per il tuo acquario

I tipi di fondo tra cui puoi scegliere sono:

  • sabbia (di diversa granulometria)
  • ghiaia (di diversa granulometria)
  • substrato fertile (in aggiunta ai primi due)

Il substrato fertile, da inserire come strato più basso del fondo, viene consigliato in presenza di piante vere per alimentarle dalle radici. Il problema di questo prodotto è che non dura in eterno ma solitamente tra i 6 e i 12 mesi. Quindi se non hai preventivato di rifare da zero il tuo acquario con questa frequenza, non ti rimane che continuare a concimare dal fondo tramite degli stick (che si mettono nel fondo vicino le radici) quando l’effetto del fondo sarà finito.

Che tu sifoni o meno, fai molta attenzione che il substrato fertile non venga smosso al punto da arrivare a contatto con la colonna d’acqua poichè andrebbe a rilasciare in essa nutrienti in eccesso con possibile esplosione algale.

ACQUARIO SANO, affiliato Amazon, ti invita a visitare il catalogo di prodotti per il tuo acquario

La ghiaia è il fondo più gettonato perchè si ritiene che le piante la preferiscano alla sabbia e che sia anche più facile da sifonare rispetto a quest’ultima. Ma anche perché nasconde molto bene eventuale sporcizia di ogni genere. Devo dire che per mia esperienza ho trovato più facile inserire le piante nella sabbia che nella ghiaia, la quale deve essere al quarzo e ceramizzata (perchè è inerte e quindi non modifica i valori dell’acqua).

Non scegliere una ghiaia a caso. Alcune ghiaie sono di origine calcarea e alzano inesorabilmente il valore del KH ma seguendo i consigli sopra citati sulla scelta non dovresti avere problemi.

Riguardo il colore, per la sabbia si può scegliere tra bianco, diverse tonalità di beige, rosa. Per la ghiaia c’è un po’ più di scelta:

  • nero
  • marrone chiaro
  • marrone scuro
  • bianco
  • rosa
  • sale e pepe (bianco e nero)
  • bianco con alcuni sassolini di colori vari
  • misto

Puoi scegliere il colore che vuoi ma nel caso tu voglia riprodurre un biotopo, dovrai attenerti ad esso.

Prima di inserire il fondo nell’acquario, ricordati di sciacquarlo accuratamente con acqua calda per eliminare la polvere e per abbattere un minimo la carica microbica.

Ora che ti sei fatto un’idea del tipo di fondo da usare e del colore, ti starai chiedendo di QUANTO fondo hai bisogno. Non temere, nulla di più semplice. Che si tratti di sabbia o ghiaia (o substrato fertile), prima di tutto devi stabilire l’altezza che vuoi dare al fondo, che normalmente dev’essere tra i 4 e i 10cm. Poniamo il caso che il tuo acquario sia 80x25x40h e che vuoi un fondo alto 6cm. Quindi quanto fondo occorre? Con la formula che segue (in cm) si calcola il volume del fondo in litri (che è circa uguale al quantitativo di fondo in kg):

(larghezza acquario) x (profondità acquario) x (altezza scelta per il fondo) : 1000

Quindi il calcolo sarà il seguente:

80 x 25 x 6 / 1000 = 12kg (o litri)

ACQUARIO SANO, affiliato Amazon, ti invita a visitare il catalogo di prodotti per il tuo acquario

In poche parole hai bisogno di 12kg(L) di fondo, il quale viene solitamente venduto in confezioni da 3, 5, 15 e 25kg.

Condividi:

Duilio Biccari

Sono Duilio Biccari, amministratore di questo sito, appassionato di motori, web, tecnologia e acquariofilia. Non sono un guru dell'acquariofilia ma in poco tempo ho avuto modo di testare e di scoprire tante informazioni utili che ho deciso di mettere a disposizione dei neofiti. Partire nel modo giusto significa risparmiare denaro e godersi con soddisfazione e serenità quell'angolo di natura che è un acquario.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Avatar
    Timone

    Nn ho capito bene si può fare il fondo solo con il substrato ? O ci va sopra x forza qualcosa ghiaia ecc..

    1. Duilio Biccari
      Duilio Biccari

      Ciao Timone, su YouTube si vedono un sacco di video (soprattutto americani, a dire il vero) che fanno vedere allestimenti con solo fondo fertile. Diciamo che si può anche fare, ma a patto di lasciar maturare la vasca per diversi mesi senza pesci. In ogni caso non solo te lo sconsiglio, ma ti sconsiglio proprio di usare il fondo fertile. Con degli stick da fondo hai lo stesso risultato con molte meno paranoie 🙂

Lascia un commento